ANTEC, Amos Giardino è il nuovo presidente

Già segretario generale, succede a Mariano Magnabosco.

Eletta alla vicepresidenza la cagliaritana Ottaviana Dessì

Mercoledì 9 maggio 2018, presso la sede di Cadiprof in Roma Eur, Via Pasteur 65 si è svolta l’Assemblea Generale di ANTEC “Associazione Nazionale Tecnici liberi Professionisti”, all’ordine del giorno il rinnovo del Consiglio Nazionale giunto al termine del proprio mandato quadriennale.

All’Assemblea i Presidenti Provinciali e Regionali ed i delegati presenti in rappresentanza del 99,7% degli iscritti all’Associazione Sindacale dei Tecnici Liberi Professionisti (Periti Industriali, Geometri, Periti Agrari ed Agrotecnici) hanno rinnovato il Consiglio Nazionale.

Dopo un’approfondita discussione di indirizzo sulle strategie che il nuovo Consiglio Direttivo dovrà attuare e dopo che, uno dei soci fondatori e Presidente In Carica, il Perito Industriale Mariano Magnabosco ha annunciato la sua volontà di non ricandidarsi alla guida di ANTEC, pur dando piena disponibilità a collaborare attivamente con il Consiglio Nazionale, l’Assemblea.

Su proposta dello stesso Mariano Magnabosco, con voto unanime, ha eletto alla carica di Presidente Nazionale il Perito Industriale Amos Giardino del Collegio di Torino già Segretario Generale.

Con successiva votazione l’Assemblea, sempre su proposta del Presidente uscente, anche questa volta all’unanimità, ha eletto alla carica di Vice Presidente Nazionale la Geometra di Cagliari Ottaviana Dessì, new entry nel Consiglio Nazionale, ma già attiva e dinamica collaboratrice di ANTEC negli anni passati.

A completamento del Consiglio Nazionale sono stati riconfermati Consiglieri Nazionali: con la carica di Segretario Generale il Perito Industriale Domenico Di Mambro di Latina, il Perito Industriale Paolo Deidda anche lui dalla Sardegna, l’Agrotecnico Alessandro Maraschi di Milano, il Perito Industriale Maurizio Papale da L’Aquila.

Di nuova nomina sono stati eletti Consiglieri Nazionali: con la carica di Tesoriere il Perito Industriale Mario Serafini di Terni, il Perito Industriale Paolo Radi di Siena, il Perito Industriale Lanfranco Da Canal di Belluno,  e il Perito Industriale Marco Brasca di Savona.

In conseguenza al decesso del Consigliere Lanfranco Da Canal, con delibera di Consiglio Nazionale è stato integrato il Consigliere Mariano Magnabosco